lunedì 12 marzo 2018

Oscilloscopio DSO138 Kit - Preparazione componenti











Recentemente ho acquistato da Amazon  il kit di montaggio dell'Oscilloscopio DSO138 (con SMD pre-saldati).

Questo e' il primo post in una serie di 3 articoli, in cui spiego passo per passo la preparazione dei componenti, la saldatura ed assemblaggio del kit ed il test dell'oscilloscopio DS0138.


Inoltre fornisco informazioni utili per il montaggio che non sono contenute nel manuale di montaggio di una singola pagina. :)


Qui il kit che ho acquistato io





Lo stesso kit ma da un altro venditore:




Introduzione


Il DSO e' un semplice Oscilloscopio a bassissimo costo, per usi hobbyistici, basato sul micro controllore STM32F103C8T6.

Le sue caratteristiche principali sono la semplicità nella struttura e la facilità di assemblaggio.









Dispone di un display TFT LCD da 2.4'' (pollici) (320 x 240 a matrice di punti, 262K colori).

Ha un larghezza di banda analogica: 0 - 200KHz quindi e' adatto solo a segnali a bassa frequenza ed una sensibilità di 10mV / Div - 5V / Div.

Il kit viene fornito con delle istruzioni di montaggio di alto livello. E' anche presente lo schema elettrico completo.

Lo stesso oscilloscopio DSO138 e' anche disponibile gia' pre-assemblato e quindi utilizzabile subito senza nessuna saldatura.








Kit Oscilloscopio DSO138


In figura il kit come ricevuto da Amazon.
Il kit si presenta ben fatto, ben organizzato e ben confezionato.







La scheda principale ed il display TFT appaiono di buona qualità', soprattutto se paragonati con il prezzo irrisorio del kit.

Sotto il dettaglio della scheda principale. Personalmente mi piace moltissimo il PCB rosso. 









La scheda PCB ha già gli integrati SMD saldati. Ho scelto appositamente questa versione del kit, in quanto difficilmente sarei riuscito a saldare gli integrati SMD.

Quindi tutte le saldature necessarie per completare l'assemblaggio del kit sono relative a componenti THT.

Durante il montaggio ho apprezzato la serigrafica precisa e chiaramente leggibile (bianco su rosso).


Istruzioni di Montaggio


Le istruzioni di montaggio sono di alto livello. Forniscono informazioni a sufficienza per completare l'assemblaggio del kit.
Tuttavia se non si possiede un certo livello di esperienza può risultare un po' ostico riconoscere tutti i componenti in modo corretto.

Risulta utile la lista dei componenti con il nome ed il valore. Identificarli sullo schema elettrico sarebbe un enorme perdita di tempo.








Componenti passivi


Qui sotto tutti i componenti passivi che devono essere saldati sulla scheda principale dell'oscilloscopio.






Prima di iniziare qualsiasi operazione di saldatura, ho verificato che tutti i componenti fossero presenti nel kit e' li ho separati per tipo.





Come si vede in figura il kit comprende 78 componenti da saldare sul PCB e 4 piedini in plastica per il supporto dell'oscilloscopio.

Quest'operazione anche se apparentemente inutile mi ha permesso di creare ordine semplificandomi le successive fasi di saldatura.


Raggruppamento dei Condensatori


A questo punto ho ulteriormente suddiviso i condensatori e le resistenze raggruppandoli per valore.

Quindi i 18 condensatori ceramici li ho suddivisi in 6 gruppi come nella foto qui sotto:






Per suddividerli ho verificato il loro valore stampato sulla superficie.

Quelli da 0,1 uF hanno il valore 104 stampato abbastanza male e quasi illeggibile. 

E' possibile che nel vostro kit il valore sia più' o meno leggibile. In ogni caso li potete riconoscere sia per le dimensioni che lavorando per differenza.






Quelli da 22 pF sono chiaramente riconoscibili come si vede nella figura sotto.











Quelli con il valore 331 sono i condensatori ceramici da 330 pF




Anche quelli da 120 pF sono facilmente riconoscibili





Quello da 3 pF e da 1 pF si riconoscono per il valore stampato su una faccia.







Da notare che le foto dei condensatori sono ingrandite per permettere un più facile riconoscimento al lettore. Io ho usato una lente per leggere i valori in maniera corretta.

Dopo il raggruppamento ho anche assegnato i nomi ai condensatori in modo da ridurre al minimo la possibilità' di errori.






La suddivisione dei condensatori ceramici in gruppi richiede qualche minuto, ma lo considero tempo ben speso in quanto durante la saldatura sono andato veloce e non ho commesso errori.








Raggruppamento delle Resistenza


Le resistenze sono 23 e come per i condensatori ceramici le ho raggruppate in base al loro valore.

Tuttavia ho usato una tecnica diversa in quanto leggere il codice colori su resistenze da 1/4 W e' abbastanza tedioso e comunque richiede moltissimo tempo.


Allora ho utilizzato il multimetro/tester per leggere con facilita' il valore di ogni singola resistenza.








Come si vede in figura, tramite i puntali del tester, leggo sul display il valore della resistenza.
In alcuni casi ho comunque verificato il codice colori siccome il tester mi restituiva un valore dubbio.

Chiaramente nell'assegnazione dei valori alle resistenze, bisogna sempre considerare una certa tolleranza.

Ho sempre fatto attenzione al moltiplicatore usato sul tester. Come si vede in figura il valore restituito e' 0.301. 
Siccome era impostato sul moltiplicatore Kohm significa che e' una resistenza da 300 ohm.







In quest'esempio la resistenza e' da 9.94 Kohm, quindi e' una resistenza dal valore nominale di 10Kohm.

Qui sotto al suddivisione in gruppi di tutte e 23 le resistenze.





Siccome ho suddiviso le resistenze alcuni giorni prima della saldatura, per non perdere il lavoro di suddivisione fatto, ho fermato le resistenze su un foglio di carta usando un po' di play doh. Ha funzionato benissimo :) :)





Anche per le resistenze, ho assegnato i nomi in modo da ridurre al minimo la possibilità' di errori durante il montaggio del PCB.


Come già' ribadito in precedenza questa fase preparatoria non e' una perdita di tempo ma un passo necessario per organizzare il lavoro e minimizzare gli errori durante la saldatura.


Nel prossimo post inizio la saldatura di tutti i componenti sul PCB della scheda principale dell'oscilloscopio DSO138.